Certifiche Strumentali

Impianti a regola d’arte
Spesso nel caso di installazioni di sistemi per le comunicazioni e ancor più per la realizzazione di impianti di cablaggio strutturato (reti dati), si parla di Certificazione.
Si tratta di un check eseguito con strumentazione specifica da personale specializzato, con il rilascio di documentazione che fornisce i dati derivanti dal test e costituisce la reale conclusione di una installazione ad Hoc. Approfondisci.
Lo scopo della certificazione del cablaggio è quello di verificare la conformità dell’intero sistema agli standard. Viene così esaminata la bontà del lavoro condotto dall’installatore ed assicurata la piena funzionalità della rete.

 Al termine dell’attività di certificazione, viene emesso un documento per ogni tratta, il quale riporta i dati misurati: se tutti i dati risultano migliori o uguali a quelli stabiliti la tratta viene definita ‘certificata’ e a tutela del committente rilascia una dichiarazione (chiamata generalmente “certificazione”). Allo stesso modo dotando lo strumento di appositi adattatori (OLTS) vengono verificate le tratte in fibra ottica per le quali è misurata l’attenuazione.
La qualità della certifica è assicurata dal CableAnalyzer™ Fluke con il quale TeM realizza i test sulle tratte rame e fibra ottica.
Durante le prime fasi di contatto con l’impresa affidataria è raccomandabile sincerarsi che quest’ultima sia abilitata ad effettuare quanto richiesto circa i lavori di installazione e/o manutenzione ma anche a rilasciare la relativa documentazione. Per quanto concerne la certificazione strumentale può essere utile accertarsi che l’azienda possieda la strumentazione necessaria, la mantenga calibrata in modo documentato e che soprattutto abbia personale interno formato per utilizzarla correttamente.Un impianto non certificato può indurre a nutrire qualification-tester-cable-conduit-29813-3872107dubbi sulla realizzazione svolta, sulla competenza e la qualità della manodopera, nonché sui componenti impiegati, oltre ad esporre l’utilizzatore al rischio di disservizi ed anomalie, difficilmente identificabili nel tempo. Per questo motivo all’atto della consegna al Committente di un impianto di cablaggio strutturato TeM si impegna a consegnare sia la certificazione sia la dichiarazione di conformità dello stesso.

Al termine dei lavori di installazione viene sempre rilasciata al committente la dichiarazione di conformità alla regola dell’arte dell’impianto realizzato. Di tale dichiarazione, resa ai sensi del D.M. n. 37/2008, fa parte integrante il progetto redatto dal responsabile tecnico dell’impresa installatrice. Il progetto si tratta di un elaborato costituito almeno dallo schema dell’impianto, inteso come descrizione funzionale ed effettiva dell’opera eseguita. Il progetto viene integrato con la necessaria documentazione tecnica, per esempio le Declaration of Conformity rilasciate dai produttori dei vari componenti.

Il rilascio della dichiarazione di conformità costituisce un obbligo di legge per qualunque tipo di impianto in edifici pubblici o privati. Pertanto prima di affidarvi ad un’impresa, è consigliabile accertarsi che quest’ultima abbia i requisiti necessari a rilasciarvi la certificazione dell’impianto al termine di tutti i lavori.